Come fotografare un neonato: piccola guida e consigli utili per i fotografi (o per i genitori..) alle prime armi.

Fotografare un neonato può sembrare all’apparenza un’operazione piuttosto semplice e banale (tanto alla fine i neonati passano tutto il loro tempo a dormire, quindi che ci vuole?) Basta prendere la macchinetta fotografica e scattare, no?

In realtà non è proprio così. Dietro ad una foto di un bambino appena nato c’è un gran lavoro e soprattutto bisogna avere molte accortezze e per questo motivo ho scritto un ebook apposito per aiutarti.

Fammi scaricare l’ebook gratuito. (Clicca Qui)

Quando si programma una sessione fotografica per neonati, la prima cosa da fare è parlare con il cliente (in questo caso i genitori), per comprendere tutte le loro richieste e fargli capire cosa si dovranno aspettare e come organizzarsi al meglio.
Possiamo raggruppare tutto in alcuni semplici punti, una sorta di mini guida per tutti i professionisti che si stanno affacciando per la prima volta alla Newborn Photography:

  • Come prima cosa, per fotografare un neonato serve del tempo. Farsi un selfie con gli amici è un conto, fotografare un bambino appena nato è un altro (a meno che voi non abbiate amici neonati..).
    Le sessioni di fotografie di neonati possono durare anche 3 o 4 ore, quindi prendetevi tutto il tempo necessario, e soprattutto avvisate i genitori sulle tempistiche, che potrebbero prolungarsi se il bambino dovesse fare i capricci.
    Inoltre, occorre includere nella sessione fotografica anche qualche pausa, necessaria per far mangiare il bambino o per cambiare lui o il set.
  • Organizzazione: fotografare un neonato è di per sé abbastanza complesso. Per questo motivo, prima di procedere alla sessione fotografica, bisogna pensare a tutto il materiale che ci servirà, e far sì che anche i genitori siano preparati. Sia che le foto vengano fatte in uno studio fotografico o direttamente a casa dei genitori, occorre assicurarsi che l’ambiente sia riscaldato, per evitare che il bambino prenda freddo o possa sentirsi a disagio.
  • Meglio fotografare i neonati quando sono ancora molto piccoli, possibilmente entro le prime 2 settimane di vita. In questo modo si può approfittare delle molte ore di sonno in cui il neonato resta immobile, per realizzare dei close up o foto particolarmente suggestive.
    Nei momenti di sonno profondo del neonato, si consiglia di passare da un obiettivo tradizionale a un obiettivo di tipo macro, che vi consentirà di cogliere alcuni particolari e metterli in risalto, come ad esempio le labbra imbronciate, una posizione particolare dei mani e dei piedi, gli occhi socchiusi e via dicendo. Se utilizzate una lente macro, tenete presente che la messa a fuoco sarà molto precisa, quindi utilizzatela solo se il neonato è in una fase di sonno molto profondo.
  • I neonati non si possono comandare, sono loro che comanderanno le vostre foto. Fotografare un neonato non è come fare delle foto con un gruppo di amici o parenti (a volte anche con gli amici ci vogliono all’incirca 20 foto prima di fare il selfie perfetto!).
    Il neonato guiderà l’intera sessione fotografica e sarà lui che con le sue posizioni e le sue espressioni vi darà i suggerimenti necessari per scattare le foto e farle rendere al meglio.
    Quindi durante la sessione abbiate molta pazienza, perché il neonato potrebbe dormire sempre, o potrebbe non dormire mai. Potrebbe sorridere sempre, oppure poco o niente.
  • Se scattate con il flash utilizzate un bel diffusore di grandezza sufficiente, di solito un 120cm di diametro può andare molto bene, in alternativa se utilizzate luce naturale per i vostri scatti sarete agevolati dall’avere una variabile in meno da gestire.
  • Preparate tutto il necessario prima. Le sessioni fotografiche di neonati sono quasi sempre molto artistiche e sceniche, dunque hanno bisogno di un’atmosfera adeguata e di una scenografia adatta. Consultatevi anche con i genitori, ma in genere gli oggetti che non devono mai mancare sono: grandi coperte, cappellini o fasce per capelli, cuscini boppy e oggetti di scena (ceste, fiori o peluches).
    Se volete aggiungere dei dettagli che renderanno unica e speciale la vostra sessione fotografica con il neonato, stupite i genitori procurandovi un armamentario di cappellini e fascette per neonati. Sul web è possibile trovarne moltissimi, su Ebay, Amazon oppure su Etsy digitando newborn photography props potrete trovare un’infinita quantità di accessori e decorazioni per la vostra sessione fotografica di neonati.

Fotografare un neonato è una cosa bellissima, ma non è mai semplice e se vuoi qualche trucco in più scarica il mio ebook cliccando QUI.

 

fotografare-neonatiCome ultimo consiglio, ricordatevi che quelle foto che scatterete faranno parte dei ricordi più belli e magici dei genitori del piccolo, e soprattutto saranno ricordi meravigliosi per il bambino stesso.
Fate dunque in modo che un giorno, quando quando quel neonato sarà adulto e riguarderà quelle foto, possa finalmente capire tutto l’amore che i suoi genitori avevano per lui quando è nato.

Se tu che leggi non sei un fotografo professionista ma un neo genitore e hai bisogno di un fotografo per neonati o per famiglie, clicca QUI senza impegno e ricevi tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Se al contrario sei un fotografo professionista e vuoi approcciarti in modo serio alla fotografia per neonati perché diventare un fotografo per neonati è la tua passione vai nella Home page e cerca il menu “Per fotografi”.

A presto!

Author

Write A Comment