Articoli

album foto bimbi

Servizio fotografico Neonato

servizio fotografico neonati torino servizio fotografico neonati torino

 

servizio fotografico neonati torino

 

fotografo bimbi torino fotografo bimbi torino

 

fotografo bimbi torino

 

fotografo bimbi torino foto neonati

 

foto neonati

 

foto neonati

album foto bimbi

Carlotta – Newborn

E’ incredibile come ti renda conto di come passa il tempo quando nel tuo studio arrivano clienti a cui stai per fotografare il terzo figlio. Mi sembra ieri di avere iniziato, ieri che non sapevo come muovermi e cosa fare per primo, che avevo una grande confusione e mi sentivo perso in questo fantastico ma ostico mondo per la fotografia per neonati.

E invece oggi eccoci qui, con una grande ruta che gira, che a volte non ti lascia respiro ma che è bellissimo vedere girare.

Se sei interessata ad un servizio o un album per neonati, oppure se vuoi anche solo uno scatto wow da appendere in casa tua, sappi che oggi sono disponibili, anche per i servizi newborn, le mini sessioni.

Registrati QUI per info sui neonati e QUI per le info sui bambini.

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

fotografo bambini migliore

 

 

 

fotografo bambini migliore

Giacomo – 10 giorni.

fotografo famiglie torino

 

fotografo famiglie torino

 

fotografo famiglie torino

 

fotografo bambini torino

 

fotografo bambini torino

 

fotografo bambini torino

 

fotografo bambini torino

 

 

Se anche tu sei interessata ad un servizio fotografico per il tuo bambinoneonato oppure sei incinta e desideri ritrarre per sempre questo momento speciale puoi andare QUI (bambini) oppure QUI (neonati e gravidanze)

Il mio campo di azione è il Piemonte e la Liguria, ma ho eseguito diversi servizi  a domicilio in regioni come la Toscana, la Lombardia e la Valle D’ Aosta.

Puoi inoltre dare uno sguardo al mio video di presentazione, un piccolo backstage per vedere come si svolge un servizio fotografico.

 

 

 

 

Servizio fotografico neonato Torino

fotografo premaman torino

Il sabato del villaggio

La donzelletta vien dalla campagna,
In sul calar del sole,
Col suo fascio dell’erba; e reca in mano
Un mazzolin di rose e di viole,
Onde, siccome suole,
Ornare ella si appresta
Dimani, al dì di festa, il petto e il crine.
Siede con le vicine
Su la scala a filar la vecchierella,
Incontro là dove si perde il giorno;
E novellando vien del suo buon tempo,
Quando ai dì della festa ella si ornava,
Ed ancor sana e snella
Solea danzar la sera intra di quei
Ch’ebbe compagni dell’età più bella.
Già tutta l’aria imbruna,
Torna azzurro il sereno, e tornan l’ombre
Giù da’ colli e da’ tetti,
Al biancheggiar della recente luna.

Or la squilla dà segno
Della festa che viene;
Ed a quel suon diresti
Che il cor si riconforta.
I fanciulli gridando
Su la piazzuola in frotta,
E qua e là saltando,
Fanno un lieto romore:
E intanto riede alla sua parca mensa,
Fischiando, il zappatore,
E seco pensa al dì del suo riposo.

Poi quando intorno è spenta ogni altra face,
E tutto l’altro tace,
Odi il martel picchiare, odi la sega
Del legnaiuol, che veglia
Nella chiusa bottega alla lucerna,
E s’affretta, e s’adopra
Di fornir l’opra anzi il chiarir dell’alba.

Questo di sette è il più gradito giorno,
Pien di speme e di gioia:
Diman tristezza e noia
Recheran l’ore, ed al travaglio usato
Ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Garzoncello scherzoso,
Cotesta età fiorita
E’ come un giorno d’allegrezza pieno,
Giorno chiaro, sereno,
Che precorre alla festa di tua vita.
Godi, fanciullo mio; stato soave,
Stagion lieta è cotesta.
Altro dirti non vo’; ma la tua festa
Ch’anco tardi a venir non ti sia grave.

 

Non hai i brividi? Chi non ha studiato questa poesia straordinaria da piccoli, magari maledicendola perché dovevamo “impararla a memoria”…ah le mostruosità della scuola italiana!

Ma rimane il fatto che questo scritto nasconde una verità incredibilmente semplice ma difficile da cogliere, tanto che io l’ho fatto solamente qualche anno fa.

 

Il sabato del villaggio, oltre a raccontare uno splendido scorcio di vita rurale, nasconde in sé un insegnamento fondamentale, che si è in grado di cogliere non alle scuole medie, bensì frequentando la scuola della vita.

La vita ti insegna che il Sabato è il giorno più bello, più festoso e pieno di spensieratezza. Non la domenica, il SABATO.

Perché il sabato sai che il giorno dopo sarà un giorno di festa, di gioia, un giorno in cui non lavorerai e in cui potrai goderti la tua famiglia.

La Domenica è il giorno del Signore ma è il Sabato il vero giorno in cui la curva della tua felicità tocca l’apice.

 

E cos’ è la tua gravidanza? 9 mesi di sabati, uno dietro l’altro, durante i quali assapori, immagini, sorridi e ti spaventi pensando alla Domenica che sta per arrivare. Al tuo giorno più importante, al vostro giorno più importante.

 

Simone e Sara stanno vivendo tutto questo.

 

Dopo lo shooting ci siamo fermati a chiaccherare di cazzate, di auto, di finanziamenti e di un sacco di cose insulse ma mentre li guardavo, da 40enne, da papà, da semplice persona matura, provavo tenerezza nell’immaginare che ieri sarebbe stata l’ultima volta in cui li vedevo così.

Inebriati dal loro straordinario e lungo sabato.

A questo serve la fotografia.

Non a condividere la tua fotina carina sui social.

Per quello fatti un selfie con lo smartphone.

 

Per raccontare l’amore però, per raccontare il tuo sabato ci vuole molto di più.

 

fotografo gravidanza torino

fotografo gravidanza torino

fotografo gravidanza torino

foto premaman torino foto premaman torino

foto premaman torino

foto premaman torino

foto premaman torino

 

Ginevra.

Ogni tanto capita di incontrare una bimba che ti rapisce a prima vista.

Per la sua bellezza, per il suo camminare così simpatico e bello come solo quello dei bimbi piccoli sa essere.

Tu sei li al parco con tuo figlio, lo spingi sull’altalena e ti godi quei momenti per i quali siamo al mondo, quelli fatti di felicità apparentemente gratuita che ti arriva dal semplice aver messo al mondo un figlio e che invece ti sei guadagnato sudando, ma questa è un’altra storia.

Dicevo tu sei li, e ti arriva Ginevra con i suoi occhi che quando te li posa addosso non puoi pensare altro che “quanto sarebbe bello fotografarla, quanto verrebbe bene in foto”, sapendo cosa puoi fare tu con il tuo lavoro, la tua macchia e la tua post produzione.

E allora ti vesti da sfacciato, fai la faccia da culo e ti avvicini alla mamma come uno stalker e chiedi informazioni cercando di apparire persona per bene e rassicurante, cosa che per altro cerco di essere da sempre nella mia vita ma nel mondo reale mica tutti ti conoscono e allora spieghi chi sei cosa fai e quello che hai in mente di fare con la sua bimba perché sai già che il risultato sarà wow.

E chiedi di poterla fotografare.

Per amore del bello eh, mica per denaro perché ovviamente è tutto gratuito ma tu sai che puoi creare qualcosa di bello, e che quel qualcosa darà gioia negli anni a venire a te ma soprattutto alla sua famiglia e quindi e allora te ne sbatti se di solito vendi le tue competenze a caro prezzo, ogni tanto hai voglia di lavorare solo per creare delle cose belle e credo che questa sia una parte di magia che circonda il mio lavoro.

E’ un lavoro certo, mi faccio pagare e mica poco per dare ai clienti quello che so può farli felici, ma ogni tanto, a spot, se hai i requisiti può capitare che tutto questo ti venga elargito gratis solo per amore della fotografia.

 

Sono tanti i progetti che ho in mente per il 2018 e spesso chiedo agli iscritti alla mia newsletter aiuto per la loro realizzazione, con shooting gratuiti, realizzazioni di video simpatici e altro ancora.

Per questo essere iscritti alla mia newsletter è così importante. Oggi è toccato a Ginevra, conosciuta al parco ma spesso attingo dalle persone che mi hanno dato fiducia iscrivendosi alla mia newsletter, che leggono le mie noiose comunicazioni, spesso da anni, spesso amici e chiedo loro la collaborazione necessaria alla realizzazione dei miei progetti.

 

Se vuoi avere questa possibilità anche tu perché non ti iscrivi?

 

 

 

fotografo bambini torino

fotografo bambini torino

fotografo bambini torino

fotografo bambini torino

fotografo bambini torino

fotografo bambini torino

 

fotografo famiglie

Ogni tanto qualcosa anche per noi.

fotografo famiglie

 

fotografo famiglie

 

fotografo famiglie

 

fotografo famiglie

 

fotografo famiglie

 

Melania

 

 

 

fotografo gravidanza

fotografo gravidanza

fotografo gravidanza

foto premaman

foto premaman

foto premaman

foto premaman

 

 

 

 

Se anche tu sei interessata ad un servizio fotografico per il tuo bambino, neonato oppure sei incinta e desideri ritrarre per sempre questo momento speciale puoi andare QUI (bambini) oppure QUI (neonati e gravidanze)

Il mio campo di azione è il Piemonte e la Liguria, ma ho eseguito diversi servizi  a domicilio in regioni come la Toscana, la Lombardia e la Valle D’ Aosta.

Puoi inoltre dare uno sguardo al mio video di presentazione, un piccolo backstage per vedere come si svolge un servizio fotografico.

 

fotografo neonati

Lorenzo

fotografo neonati torino

fotografo neonati torino

fotografo neonati torino

fotografo neonati torino

fotografo neonati torino

fotografo neonati torino

fotografo neonati torino

 

Se anche tu sei interessata ad un servizio fotografico per il tuo bambino, neonato oppure sei incinta e desideri ritrarre per sempre questo momento speciale puoi andare QUI (bambini) oppure QUI (neonati e gravidanze)

Il mio campo di azione è il Piemonte e la Liguria, ma ho eseguito diversi servizi  a domicilio in regioni come la Toscana, la Lombardia e la Valle D’ Aosta.

Puoi inoltre dare uno sguardo al mio video di presentazione, un piccolo backstage per vedere come si svolge un servizio fotografico.

 

fotografo alba

Alice

 

Fotografare i neonati è così particolare come lavoro che occorre assicurarsi di non perdere mai la mano altrimenti diventa difficile recuperare a breve tutte quelle malizie e scappatoie che ti aiutano nella realizzazione del tuo servizio fotografico.

Ho notato che nei periodi in cui la frequenza dei bimbetti che passa dal mio studio aumenta, tutto il lavoro diventa più fluido, come un meccanismo perfettamente oliato e che gira alla perfezione.

 

Con Alice è stato così, una bimba dolce e collaborativa, di quelle che non puoi non amare, pelle liscia (non sono un patito della pelle ma apprezzo il minor lavoro in Photoshop, cinico che non sono altro!) 🙂 e un modo di fare docile ed “educato”, fondamentale per creare il clima di serenità nel quale un servizio fotografico neonato si svolge.

Le foto parlano da sole, quale genitore non vorrebbe scatti come questi da custodire per tutta la sua vita, e oltre?

 

fotografo alba

 

fotografo alba

 

fotografo cuneo

 

fotografo cuneo

 

fotografo cuneo

 

fotografo specializzato bambini

 

fotografo specializzato bambini

 

fotografo specializzato bambini

 

 

 

Se anche tu sei interessata ad un servizio fotografico per il tuo bambino, neonato oppure sei incinta e desideri ritrarre per sempre questo momento speciale puoi andare QUI (bambini) oppure QUI (neonati e gravidanze)

Il mio campo di azione è il Piemonte e la Liguria, ma ho eseguito diversi servizi  a domicilio in regioni come la Toscana, la Lombardia e la Valle D’ Aosta.

Puoi inoltre dare uno sguardo al mio video di presentazione, un piccolo backstage per vedere come si svolge un servizio fotografico.

fotografo neonati

Ginevra

fotografo neonati

 

fotografo neonati

 

fotografo neonati fotografo bimbi

 

fotografo bimbi

 

fotografo bimbi

 

Se anche tu sei interessata ad un servizio fotografico per il tuo bambino, neonato oppure sei incinta e desideri ritrarre per sempre questo momento speciale puoi andare QUI (bambini) oppure QUI (neonati e gravidanze)

Il mio campo di azione è il Piemonte e la Liguria, ma ho eseguito diversi servizi  a domicilio in regioni come la Toscana, la Lombardia e la Valle D’ Aosta.

Puoi inoltre dare uno sguardo al mio video di presentazione, un piccolo backstage per vedere come si svolge un servizio fotografico.

Ritorno al futuro - L'evento gratuito per voi mamme

Ritorno al futuro – Prima Edizione

Ritorno al futuro - L'evento gratuito per voi mamme

 

 

Immagina un gruppo di mamme con il pancione in attesa del loro bimbo, chi alla prima gravidanza chi alla seconda. Immagina mamme la cui gravidanza è un ricordo avendo già partorito ma alla ricerca di alcuni perché che non hanno trovato spazio nel marasma e nei convulsi giorni di stravolgimento ormonale post parto. Immagina papà, inizialmente “trascinati” (c’era la Champions..) e infine coinvolti attivamente nella discussione, partecipare e fare domande su quello che aspetta loro e la loro futura famiglia.

Tutto questo è stato Ritorno al Futuro e ho la presunzione di dire che sia stato anche molto molto di più.

 

Ti racconto com’è andata.

Quando ho iniziato a progettare “Ritorno al Futuro” devo dire che da “progettare” realmente era rimasto poco. Avevo le idee molto chiare essendo un evento presente nella mia testa da tanto tempo e che mi sono sempre ripromesso di organizzare non appena ne avrei avuto la possibilità e in definitiva non era nulla di così complicato, semplicemente un “brain storming” con una professionista del settore, una ostetrica professionista con anni di esperienza chiamata per essere di aiuto alle future mamme.

Interessante, utile e gratuito, ingredienti semplici e potenti.

Perché Ritorno al Futuro?

Lo scopo di questa iniziativa era quello di fornire alle mamme in gravidanza e ai loro compagni valide e attendibili informazioni sul percorso di avvicinamento al parto e soprattutto sul ritorno a casa una volta che il pupetto sarà al sicuro tra le braccia dei suoi genitori.

Ho da subito pensato che sarebbe dovuto essere profondamente diverso da un corso pre parto perché eventi di questo tipo sono all’ordine del giorno e non mi interessava creare un clone, volevo invece focalizzare l’attenzione e la curiosità delle mamme su un aspetto che viene spesso trascurato o addirittura ignorato, il ritorno a casa di tutta la famiglia con tutte le ansie e paure che il tuo “essere mamma” comporta dal momento in cui lo hai scoperto di aspettare il tuo bambino.

Devo dire, ho imparato molto da questa esperienza già in fase di preparazione, ad esempio che Oh è incredibile! ma fare alzare le chiappe delle persone è un’impresa davvero per pochi coraggiosi. Ho faticato inizialmente a trovare adesioni, la naturale ed umana ritrosia ad impegnarsi era un ostacolo che ho dovuto superare prendendo in mano il telefono e chiamando una ad una le persone interessate spiegando quanto fosse promettente e valido il programma che avevamo steso. Che non c’era in realtà, essendo appunto un Brain Storming ma hai capito il senso no? 😉

Con qualcuna sono stato più bravo, con altre meno e non sono riuscito a convincerle, altre purtroppo non sono riuscite a presenziare per cause di forza maggiore ma devo dire che da feedback ricevuti, se trascinarle alla prima serata non è stato semplice, impedirgli di partecipare alla seconda sarebbe stato impossibile.

Ma io non sono proprio di primo pelo, un po’ di esperienza relazionale me la sono fatta in questi anni, sapevo che sarebbe finita alla grande.

E così è stato.

Ho scoperto, senza stupirmene in effetti, la mole di domande che ogni mamma aveva pronte per Marcella, quante cose fossero sconosciute, quanti miti venivano sfatati e quante false credenze venivano ridimensionate andando avanti con la conversazione e avventurandosi in domande alcune volte anche simpatiche.

Confesso che la mia intenzione era quella di presenziare poco e lasciare spazio alle partecipanti per non essere di ingombro e dare libero spazio ad ogni domanda, ma dopo pochi minuti ho deciso di fermarmi ad ascoltare sebbene non abbia una compagna incinta o una gravidanza in arrivo, un po’ per motivi professionali e un po’ personali mi sono interessato all’argomento e non mi sono più alzato dalla sedia.

Durante le due serate sono stati trattati i temi più disparati, ne menziono alcuni al volo:

 

  • il dolore nel parto – quale funzione ha?
  • il ruolo degli ormoni
  • la depressione post parto
  • il ruolo del papà in tutto questo
  • la connessione mamma-papà-bambino una volta tornati a casa
  • le specifiche esigenze del neonato, quelli che chiamiamo “vizi”
  • medicazione del cordone
  • allattamento sereno
  • baby blues (se vuoi sapere così leggi l’articolo)
  • rigurgiti e morte in culla, non confondiamoli
  • come costruire un bambino “sicuro”
  • epidurale, cos’è e come funziona

 

e molti altri che al momento in cui scrivo non mi vengono in mente ma che vi assicuro hanno riempito le due serate.

Questa prima edizione è stata un grande successo e ti anticipo fin d’ora ne seguiranno molte altre, stiamo lavorando ad una versione ampliata del progetto per offrire contenuti ancora più interessanti e formativi oltre a prevedere, come già questa volta, una speciale promozione per tutte le mamme che vi parteciperanno.

Che dire, se ancora non hai partorito, oppure se lo hai già fatto ma hai ancora un sacco di cose da chiedere, la prossima edizione potrebbe essere la tua occasione.

Ovviamente non potevo limitarmi a documentare tutto questo solamente con le parole, non sarei riuscito forse a trasmettere l’atmosfera corretta della serata e così grazie all’aiuto di Paolo Cilli, video operatore professionista, ho voluto girare un piccolo video per aiutarti a comprendere meglio cosa Ritorno al Futuro è stato, ma soprattutto per aiutarti ad intuire cosa sarà.

Dagli uno sguardo e dimmi cosa ne pensi nei commenti qui sotto.

 

quando fotografare un neonato

Perché così presto

Una delle cose che più ho faticato a comunicare ai miei clienti quando ho iniziato, è stata la necessità di fotografare i loro piccoli nei primi giorni della loro vita, mediamente tra gli 8 e i 12 giorni.

Ho scritto “necessità” perché in effetti di questo si tratta, non di un capriccio personale ma di una specifica esigenza senza la quale il nostro lavoro diventa enormemente più difficile, e già che si parte da una base non proprio semplice, se ci aggiungiamo altre difficoltà siamo fritti.

 

Il servizio fotografico neonato ha come specifica prerogativa e particolarità, quella di essere svolto quasi interamente con il bambino addormentato, “piccolo particolare” che rende il tutto molto ma molto più difficile da gestire perché prevede una approccio completamente differente, ma è lo stesso fattore che rende tutto molto ma molto più bello.

 

Ma perché si cercano le immagini con il bambino che dorme?

 

Beh, la risposta sta nella fotografia stessa, l’immagine di un bimbo che dorme pacifico è molto più tenera e dolce della sua equivalente con gli occhi aperti, che francamente, sono capaci tutti di ottenere con un po’ di pazienza e perseveranza. Ho delle fotografie nel mio hard disk assolutamente identiche, scattate una a pochi secondi l’una dall’altra in cui in una delle due il bimbo ha gli occhi aperti e ti posso assicurare che il risultato è completamente diverso.

Ma riuscire a fotografare un bimbo che dorme presuppone tutta una serie di accortezze che si adottano PRIMA dello scatto vero e proprio e dell’arrivo dei genitori in studio. Ad esempio locale decisamente riscaldato, ambiente sereno e tranquillo ma non completamente silenzioso, bisogna infatti sfatare il mito del silenzio assoluto che deve circondare il neonato per permettergli di dormire sereno.

E’ una credenza che va contro la logica, se pensiamo che il bimbo non è MAI stato nel silenzio, soprattutto nel grembo materno tra liquidi, fluidi e rumori di ogni genere. Non stupitevi quindi se il vostro bambino si permette di fare 3 ore di sonno mentre qualcuno passa l’aspirapolvere, un altro guarda la TV e il fratellino gioca con la batteria nuova che gli hanno regalato a Natale. Tutto nella norma.

 

Ottenere quindi il sonno del bambino è un premio che ci si suda parecchio, in termini fisici certo (fa caldissimo in studio) ma anche in termini di preparazione, per questo e altri motivi io consiglio sempre di rivolgersi ad uno studio attrezzato e specializzato per questo genere fotografico (leggi il mio articolo sulla specializzazione qui).

 

 

foto neonato

 

Ma veniamo ai motivi veri e propri per i quali occorre fotografare un neonato nei suoi primi giorni di vita.

 

IL SONNO

Un bambino nei suoi primi giorni di vita dorme in media 20 ore al giorno (non me ne vogliano le mamme che hanno figli che non vogliono dormire, ma è così). E’ intuitivo capire quanto siano preziosi quindi questi primi istanti per quello che dobbiamo fare qui, cioè realizzare belle fotografie di neonati.

LA MUSCOLATURA

Le pose in cui posizioniamo i nostri piccoli modelli durante un servizio fotografico, che sottolineo sono assolutamente naturali e non forzate se togliamo alcune più elaborate e scenografiche che vengono eseguite a richiesta, non sono altro che la replica delle posizioni in cui spesso il neonato si trova all’interno dell’utero materno e che assumono, ovviamente senza sforzo.

Una volta venuto alla luce, sebbene il bimbo sia assolutamente “snodato” la sua muscolatura inizia gradualmente ad irrigidirsi, come è normale che sia crescendo di peso, e alcune posizioni possono cominciare a risultare scomode per lui, rendendole sconsigliabili dopo alcune settimane. Nei primi giorni invece queste sono per lui più famigliari rendendo il servizio un processo decisamente non invasivo per lui.

ACNE

Qui si scende nel tecnico 🙂 L’acne nel neonato è la conseguenza di una limitata metabolizzazione degli ormoni androgeni che ha ricevuto dalla mamma (all’interno del feto materno, a questa funzione provvedeva il fegato della mamma) che stimolando le ghiandole sebacee creano questi antiestetici foruncoli. La spiegazione è un po’ più più complessa ma a noi interessa sapere che questo processo di solito si incammina dopo alcuni giorni, noi ovviamente cerchiamo di non incontrarlo sulla strada del nostro servizio fotografico.

CROSTA LATTEA

Anche la crosta lattea ha il dispettoso vizio di manifestarsi nelle prime settimane di vita e rappresenta un ulteriore motivo per eseguire il nostro servizio prima del suo comparire.

COLICHE

Spauracchio di tutti i neo genitori, o almeno di quelli che sanno di cosa si tratta, le coliche SE si manifestano lo fanno intorno alla seconda settimana di vita del bambino e rappresentano una dura prova da superare per i genitori. Va da sé che un bimbo con le coliche ha altro a cui pensare ed è bene fare in modo che non presenti questo disturbo durante il suo servizio fotografico che deve svolgersi in totale relax e serenità.

Insomma, come forse avrai compreso leggendo il valore aggiunto degli occhi chiusi ci rende il tutto un pochino più complicato ma molto più “magico”- D’altronde nessuno ha mai detto che la fotografia newborn sia un genere semplice ed immediato, le cose belle si ottengono con sacrificio e dedizione, due cose che ho imparato a mettere sul piatto della bilancia fin da subito quando ho deciso di intraprendere questo mestiere.

Se sei incuriosita dal mio lavoro e vorresti saperne di più fai un salto QUI (bambini) oppure QUI (neonati) e iniziamo a conoscerci, sono certo di poter fare qualcosa di bello per te e la tua famiglia.

FOTOGRAFO FAMIGLIE

foto famiglia

foto famiglia

foto famiglia

foto famiglia

foto famiglia

foto famiglia

Simone Padoin – Fotografo Bambini Torino Cuneo

Simone Padoin – Fotografo Bambini Torino Cuneo

 

Dopo Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, ho avuto il piacere, qualche settimana fa di fotografare i due splendidi bimbi di Simone Padoin, suo compagno di squadra.
Buongiorno mi chiamo Valentina e sono la moglie di Simone Padoin, mi ha dato il suo contatto Leonardo Bonucci al quale ha effettuato il servizio fotografico newborn qualche mese fa…” così è iniziata la telefonata con la quale ci si è accordati prima per un servizio di gravidanza qui in studio da me, e successivamente per le foto di neonati a Torino, a domicilio dei neo genitori.

Sono rimasto colpito dalla semplicità di questo ragazzo già dalla prima stretta di mano, una persona dal viso aperto e pronto al sorriso, esattamente come sua moglie pronta a farsi guidare nelle riprese del suo davvero grande pancione visto che era in attesa di una coppia di maschietti.

 

simone_padoin_juve

 

figli bianconeri

 

fotografo gravidanza torino

 

Simone Padoin e Mauro Aluffi

 

Simone Padoin e Mauro Aluffi

 

 

Dopo poche settimane è stato il momento di caricare in macchina tutto il necessario per affrontare il servizio fotografico ai bambini, questa volta a domicilio.
Le foto di bambini a casa del cliente sono sempre impegnative, soprattutto quelle di neonati perchè gli accessori sono sempre tanti, tutto ciò che gravita intorno alla fotografia newborn ha lo scopo di rendere il lavoro il più semplice e naturale possibile, ma le cose sono veramente tante.
Fortunatamente, molto fortunatamente, ho trovato parcheggio proprio sotto l’ingresso dell’abitazione, cosa che in una città come Torino non è proprio scontato, e Simone Padoin ha dimostrato ancora una volta la sua totale disponibilità aiutandomi a trasportare tutto il materiale in casa.

Una volta posizionati, sistemato il set e tirati fuori macchina e accessori è iniziata la parte bella, quella che ogni fotografo di bambini ama, la parte delle riprese. “Litigare” con minuscole ditine, piedini versione “mignon” e pose newborn è stato da una parte faticoso ma dall’altra ricco di soddisfazioni perchè, ricordiamolo, si trattava di due gemellini, quindi sfida doppia!

 

fotografo-per-bambini

 

fotografo-per-bambini-cuneo

 

fotografo-per-bambini-alba

 

fotografo-bambini

 

fotografo-bambini-cuneo

 

A fine servizio ero sfinito, come sempre, con il mal di testa di alcune volte, ma felice come mai  per la certezza di avere in macchina scatti inediti, davvero dolcissimi e particolari che solo una coppia di gemellini così belli poteva regalare.

 

fotografo-neonati-cuneo

 

fotografo-bambini

 

fotografo-bambini-torino

 

 

Se stai cercando un fotografo di bambini nella tua zona, non importa quale che sia, Torino, Alba, Savona o anche fuori dal Piemonte visita il mio BLOG e fatti un’idea di quello che è il mio lavoro.

Puoi inoltre visitare la pagina VIDEO per vedere come lavoro e in quale forma porti a casa le tue foto di bambini infatti il packaging è un aspetto che mi sta molto a cuore.

fotografo gravidanza

Beatrice. Servizio fotografico gravidanza

Ci sono servizi fotografici di gravidanza che partono in discesa, dove tutto sembra convergere verso il risultato migliore che puoi ottenere. Genitori belli, bambini belli e soprattutto molta curiosità e voglia di fare, voglia di partecipare allo shooting consapevoli che quelle due ore passate nel mio studio avranno un volto, un riscontro pressoché eterno.

 

Tutto questo ho avuto il piacere di accogliere e manipolare durante le due ore passate in studio con la famiglia di Beatrice, una bellissima mamma al terzo figlio venuta a trovarmi dalla provincia di Torino.

 

Nei numerosi colloqui antecedenti il servizio di gravidanza la mamma aveva espresso il desiderio di avere delle foto con i suoi bimbi e io sono stato ben felice di accontentarla, con due soggetti così poi è stato un piacere per i miei occhi.

 

Quando ho due ragazzini che girano per lo studio non sono mai troppo tranquillo, ci sono molte cose che li attraggono, cose curiose che catturano la loro attenzione, fortunatamente il loro papà è stato di una bravura eccezionale intrattenendoli al meglio tra disegni, cartoni e giochi vari, chiedendo loro di fare alcuni scatti con la mamma solo nel momento del bisogno abbiamo ridotto al minimo il disturbo del loro momento di giochi.

 

Nel mentre io e Beatrice affrontavamo la scaletta che mi ero precedentemente preparato tra set di luci, fondali e cambi di abito, stavamo lentamente dando vita alle immagini che, insieme a quelle del futuro bimbo, faranno parte del loro album fotografico, ancora oggi uno dei più preziosi “scrigni dei ricordi” che il fotografo per bambini possa confezionare per voi.

 

 

 

 

 

 

055

 

 

054

 

 

053

 

 

051

 

 

050

 

 

049

 

 

048

 

 

047
045

 

 

044

 

 

043

 

 

042

 

 

041

 

 

040

 

 

039
035

 

 

034

 

 

033

 

 

032

 

 

031

 

 

030

 

 

servizio fotografico gravidanza

 

 

servizio fotografico gravidanza

 

 

servizio fotografico gravidanza

 

 

servizio fotografico gravidanza

 

 

servizio fotografico gravidanza

 

 

servizio fotografico gravidanza

 

 

fotografo gravidanza savona

 

 

fotografo gravidanza savona
fotografo gravidanza savona

 

 

fotografo gravidanza savona

 

 

fotografo gravidanza alba

 

 

fotografo gravidanza alba

 

 

 

 

fotografo gravidanza alba

 

 

fotografo gravidanza alba

 

 

fotografo gravidanza torino

 

 

fotografo gravidanza torino

 

 

fotografo gravidanza torino

 

 

fotografo gravidanza torino

 

 

fotografo gravidanza torino

 

 

fotografo gravidanza torino

 

 

fotografo gravidanza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se stai cercando un fotografo per bambini nella tua zona, non importa quale che sia, Torino, Alba, Savona o anche fuori dal Piemonte visita il mio BLOG e fatti un’idea di quello che è il mio lavoro.

Puoi inoltre visitare la sezione VIDEO per vedere come opero e in quale forma porterai a casa le tue foto di bambini. Il infatti packaging è un aspetto che mi sta molto a cuore, le foto di bimbi nonsono mai state custodite meglio!

Nicolas 10 giorni. Fotografo bambini Cuneo

Nicolas 10 giorni. Fotografo bambini Cuneo

 

Avevo già avuto l’onore di fotografare la sua bellissima mamma quando ancora era in attesa del suo piccolo, adesso ho avuto il piacere, quale fotografo di bambini, di regalare loro anche le immagini del loro bellissimo neonato, del loro gioiello più prezioso – Nicolas, 10 giorni.

Come ogni servizio fotografico neonato il tutto è stato scrupolosamente preparato, dallo studio, alle coperte e ai gadgets utilizzati per le riprese. Dopo un primo momento di “addormentamento” ci siamo subito calati nel vivo del servizio con la realizzazione dei primi scatti sul beanbag con le varie pose a loro dedicate e che tanto fanno lacrimare gli occhi di mamme e nonni.

Dopodichè ci siamo attrezzati per le fotografie nei cesti e per quelle a pancia in su, sempre molto apprezzate per la tenerezza che emanano. Una serie di scatti macro ha poi completato il tutto dandomi la possibilità di mostrare ai genitori una galleria di immagini neonato davvero emozionante.

Vorrei essere vicino a loro, a volte, mentre guardano la loro galleria per la prima volta, ho avuto questo privilegio una volta e la loro reazione ha emozionato anche me, mi ha mostrato l’entità del regalo che ogni volta ho la possibilità di fare loro, e questa è davvero una grande soddisfazione.

 

 

 

foto-bimbi-alba

 

 

foto-bimbi-cuneo

 

 

foto-bimbi-torino

 

 

Fotografo-bambini-alba

 

 

Fotografo-bambini-cuneo

 

 

Fotografo-bambini-savona

 

 

Fotografo-bambini-torino

 

 

fotografo-bambini

 

 

Fotografo-neonati-alba

 

 

Fotografo-neonati-cuneo

 

 

Fotografo-neonati-torino

 

 

fotografo-newborn-alba

 

 

fotografo-newborn-piemote

 

 

Fotografo-per-bambini-alba

 

 

Fotografo-per-bambini-cuneo

 

 

Fotografo-per-bambini-savona

 

 

Fotografo-per-bambini-torino

 

 

fotografo-per-bambini

 

 

newborn-photographer

 

Se stai cercando un fotografo di bambini nella tua zona, non importa quale che sia,Torino, Alba, Savona o anche fuori dal Piemonte visita il mio BLOG e fatti un’idea di quello che è il mio lavoro.

Puoi inoltre visitare la pagina VIDEO per vedere come lavoro e in quale forma porti a casa le tue foto di bambini infatti il packaging è un aspetto che mi sta molto a cuore.